Klimahouse resoconto edizione 2024

Indice dei Contenuti

Klimahouse il resoconto dell’edizione 2024 registra 33.000 visitatori, oltre 100 eventi e più di 550 partecipanti al Klimahouse Congress. A partecipare anche Logical Soft.

Klimahouse resoconto 2024


Con 400 espositori, 33.000 visitatori, oltre 100 eventi, e più di 550 partecipanti al Klimahouse Congress, l’edizione 2024 ha superato le aspettative, confermando il ruolo cruciale della fiera nel settore delle costruzioni sostenibili. Il resoconto dell’edizione del 2024 segna un bilancio positivo che sottolinea la centralità di Klimahouse come catalizzatore di innovazione e ispirazione nel campo delle costruzioni green.
L’edizione di quest’anno che ha visto anche l’annuncio delle due start-up vincitrici del Contest dedicato alle innovazioni trasformative radicali, favorisce il rinnovamento nel settore delle costruzioni.

Klimahouse una piattaforma di connessione

Klimahouse si conferma come piattaforma di connessione tra imprese, associazioni, startup e utenti finali. L’evento è stato un’opportunità irrinunciabile di confronto e aggiornamento, con l’obiettivo di preservare il pianeta per le generazioni future. Klimahouse ha sottolineato il suo ruolo cruciale nel plasmare le città del futuro in un’ottica sempre più sostenibile e circolare, dove la distinzione tra rifiuti e risorse si dissolve.

Le numerose iniziative che hanno animato i quattro giorni di fiera hanno evidenziato il principio fondamentale di Klimahouse. Tra le iniziative di maggior successo ci sono stati i Klimahouse Tours, visite guidate agli edifici sostenibili dell’Alto Adige, e il Klimahouse Congress, con la partecipazione del Ministro per le Imprese e il Made in Italy, Adolfo Urso, e rinomati architetti come Benedetta Tagliabue, Roger Boltshauser e Dirk Hebel. Il congresso, intitolato “Build the Future”, ha approfondito il concetto di edilizia circolare, esplorando progetti architettonici ispiratori in risposta alle sfide ambientali.

Wood Architecture Prize e Wood Architecture Academy

La seconda edizione del Wood Architecture Prize by Klimahouse ha premiato progetti innovativi nell’architettura in legno, contribuendo a valorizzare questa risorsa naturale nelle costruzioni. Inoltre, sono stati annunciati i progetti vincitori nelle diverse categorie, riconoscendo l’eccellenza nell’architettura privata e pubblica. La menzione speciale per un progettista under 35 ha arricchito ulteriormente il panorama dell’innovazione.

Educazione e formazione: short master in Wood Architecture

Klimahouse ha annunciato le 15 candidature ammesse allo Short Master in Wood Architecture, uno spin-off formativo della Wood Architecture Academy by Klimahouse. Questa iniziativa, frutto della collaborazione tra YACademy di Bologna e Klimahouse, mira a formare nuove generazioni di professionisti nell’ambito dell’architettura sostenibile in legno.

Nonostante le sfide del settore dell’edilizia, l’atmosfera positiva di fiducia e ottimismo ha dominato la fiera. Thomas Mur, Direttore di Fiera Bolzano, si è dichiarato ampiamente soddisfatto dei risultati ottenuti da Klimahouse 2024. Ha sottolineato l’importanza di impegnarsi a livello sistemico per raggiungere l’ambizioso obiettivo di riduzione delle emissioni di CO2. Klimahouse ha dimostrato di essere una piattaforma essenziale per la connessione e la collaborazione tra gli attori chiave della filiera dell’edilizia sostenibile, promuovendo lo scambio di idee e pratiche sostenibili.

Klimahouse edizione 2024 resoconto: visione condivisa per un futuro ecocompatibile

La visione di un futuro più ecocompatibile è condivisa da espositori, esperti internazionali, associazioni e istituzioni presenti, come la Delegazione di aziende e professionisti olandesi e norvegesi, la Camera di Commercio di Varese e la Delegazione parlamentare e IPES Nord Est Italia. L’obiettivo comune è adottare soluzioni concrete per la sostenibilità del settore, affrontando le sfide ambientali con innovazioni rivoluzionarie per il bene delle generazioni future.


Logical Soft a Klimahouse 2024

A Klimahouse 2024 architetti e progettisti hanno avuto l’opportunità di ritirare il libro “Comunità Energetiche 2024” e il Poster ENEA del Fotovoltaico distribuiti gratuitamente da Logical Soft.
L’appuntamento dedicato alla sostenibilità è stato un’occasione anche per incontrare l’ingegnera Annachiara Castagna e gli ingegneri Alberto Boriani, Simone Tirinato e Cosimo Amico. Durante la tre giorni gli ingegneri hanno illustrato i vantaggi dell’edilizia in legno, dei tetti verdi, degli interventi rapidi locali e approfondito il tema della progettazione antisismica.

Francesco Majavacca, architetto ed esperto CasaClima, ha condiviso consigli su come progettare edifici secondo elevati standard di efficienza energetica, mentre Emanuele Guida ed Enzo Servillo hanno presentato soluzioni per digitalizzare il cantiere e la direzione lavori, aumentando la produttività.

I visitatori hanno potuto vedere da vicino come funzionano i software di Logical Soft, dotati di intelligenza artificiale, inclusi TERMOLOG per APE, Legge 10, ProCasaClima e Case Green, e TRAVILOG per il calcolo strutturale e gli edifici in legno e sno stati presentati altri strumenti come SCHEDULOG, Computi In Cloud e CPM.

L’impegno di Logical Soft per la progettazione sostenibile è emerso con la presentazione di soluzioni innovative, confermando la fiducia di oltre 15.000 studi che li hanno scelti come partner strategico per progetti sostenibili. L’azienda ha evidenziato il supporto continuo e gli aggiornamenti rapidi alle normative e tecnologie emergenti come chiave del loro successo. Inoltre, la presenza capillare sul territorio italiano testimonia la fiducia della comunità professionale in Logical Soft, un partner strategico nel settore edile con un occhio attento alla sostenibilità e all’efficienza energetica.

Klimahouse Future Hub: l’avanguardia dell’innovazione

Il Klimahouse Future Hub si è presentato come un laboratorio d’avanguardia, in cui sono state esplorate in anteprima le proposte di 17 pionieristiche start-up. Selezionate in collaborazione con PoliHub, l’Innovation Park & Start-up Accelerator del Politecnico di Milano, queste start-up hanno dimostrato soluzioni avanzate di Ricerca & Sviluppo pronte per il mercato. Lo Start-up Contest ha visto la vittoria ex equo di RECO2 e LabNEXT, con proposte innovative per pavimentazioni riciclate al 100% e la ricerca, sviluppo e produzione di additivi chimici, materiali e prodotti finiti innovativi e sostenibili.

Il Klimahouse Future Hub ha presentato proposte di 17 start-up pionieristiche, selezionate con PoliHub del Politecnico di Milano. Il vincitore del Start-up Contest è stato ex equo tra RECO2 e LabNEXT, con soluzioni innovative per pavimentazioni riciclate al 100% e additivi chimici sostenibili.

Il CEO di PoliHub, Enrico Deluchi, ha sottolineato l’importanza di Klimahouse come piattaforma per l’innovazione e il contributo alla transizione energetica, evidenziando il coraggio di immaginare e costruire un futuro sostenibile attraverso la scienza e l’innovazione.

Leggi anche

Leggi anche

I più letti

Leggi anche (da Logical.it)